HOME

Organismo Abilitato alle verifiche ai sensi del DPR 462/01


Il DPR n░ 547 del 27/04/1955 e successivo DM 12/09/1959 posero a carico dei datori di lavoro, la denuncia degli impianti di messa a terra, delle installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione. Restava a carico dell’ASL/ARPA l’obbligo di provvedere all’esecuzione delle successive verifiche periodiche.
Il DPR 462/01, entrato in vigore il 23 Gennaio 2002, definisce nuove modalitÓ di denuncia, di omologazione e di verifica degli impianti di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione.
In sintesi le novitÓ che sono state introdotte dal decreto, si possono elencare in:

- Maggiori responsabilitÓ per l’installatore
- Maggiori obblighi da parte del datore di lavoro
- Introduzione di Organismi abilitati all’effettuazione delle verifiche

In realtÓ, non si tratta di novitÓ, in quanto le verifiche periodiche sono obbligatorie sin dal 1955 e, fino al 23 gennaio 2002, erano affidate all’ASL/ARPA. Il datore di lavoro si limitava a denunciare gli impianti, senza avere alcuna responsabilitÓ se gli Organi di controllo pubblici non effettuavano nÚ l’omologazione nÚ le verifiche periodiche dell’impianto.


Con l’entrata in vigore del DPR 462/01, il datore di lavoro ha ora l’obbligo giuridico di richiedere agli Organismi Abilitati o all’ASL/ARPA la verifica periodica e la responsabilitÓ che questa venga effettuata secondo le seguenti periodicitÓ:

- ogni 2 anni per:
impianti di terra e di protezione contro le scariche atmosferiche siti nei locali medici, nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio, nei cantieri; impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione;

- ogni 5 anni per:
impianti di terra e di protezione contro le scariche atmosferiche siti in tutti gli altri ambienti (ambienti ordinari).




















 
  EQUA s.r.l.

Via Cavaglio, 10

Fontaneto D'Agogna (NO)

Tel/Fax 0322 89125

Cell. 3293553345

C.F./P.I 01912910039

Organismo Abilitato dal

Ministero dello Sviluppo Economico